In una foto

a cura di Andrea Semplici

Dedicato a Mario Dondero

La fotografia è un racconto. È una maniera per avvicinarsi alla gente. È una necessità: mostrare la vita. «Più di mille parole», diceva Walter Benjamin, anche se io penso che le parole siano più che necessarie. È attenzione, curiosità, relazione. È contraddizione perché dovrebbe essere lenta e ingenua in questo modo sempre connesso di selfie e velocità. Il fotografo dovrebbe andare a piedi, e come Mario Dondero, non avere patente.

L’ultima metamorfosi di Matera le assegna il ruolo di «capitale europea della Cultura». Tutto è pronto. Anche i 2019 musicisti che suoneranno per le sue strade, alla cerimonia di apertura.

18 Gennaio 2019 | di

«Ci avevano sbattuti fuori dalla nostra chiesa. E ci venne un pensiero: stai a vedere che “fuori” è il posto giusto». Istantanee dal Natale dell’Isolotto, fin dagli anni Sessanta tenace tradizione sacra e laica di Firenze.

22 Dicembre 2018 | di

Il tempo del mate è circolare, un tempo originario, ritorna sempre al punto di partenza. Uguale a se stesso. E sempre diverso. Come ogni sorso di mate. Significa molti giri, molta lentezza, molte chiacchiere, molti sorrisi.

22 Novembre 2018 | di

Là dove gli occhi di un cittadino vedono solo castagni tutti uguali, in Garfagnana sanno indicarti piante diverse che fanno maturare le rossole, le carpinesi, le selvane, le pelosore, le nerone, le mazzangaie, le gragnanelle…

09 Novembre 2018 | di

«Si parla sempre del vuoto, di chi se ne è andato. Non si ci sofferma mai sul pieno. Su chi rimane. E su chi arriva» dicono a Belmonte Calabro, centro della Calabria. Dove si sono inventati un festival e un’organizzazione culturale.

29 Ottobre 2018 | di

Fu la corsa più celebre del ʼ900. Gloria a Smith e Carlos e ai loro pugni alzati nel cielo della prima Olimpiade latinoamericana. Ma, per anni, ci siamo dimenticati del coraggio di Peter il bianco.

16 Ottobre 2018 | di

Pagine