40 mila alberi contro l'inquinamento

La città-foresta sarà realizzata in Cina grazie a un progetto italiano.
| Nicoletta Masetto Redattrice

Saranno ovunque: per le strade, sui tetti e sulle facciate dei palazzi. Sono i 40 mila alberi, più 1 milione di altre piante, protagonisti dell'invasione pacifica e green voluta da Liuzhou Forest City, un progetto di lotta all'inquinamento firmato da architetti italiani.

La città-foresta parte dall'idea del «bosco verticale» (il famoso complesso residenziale diventato simbolo della «nuova» Milano). Trasformerà, per la prima volta in Cina e nel mondo, un'intera area urbana con palazzi, uffici, alberghi, scuole e ospedali in un polmone verde in grado di catturare CO2 e polveri sottili e convertirli in ossigeno.

Grazie alle rinnovabili, tutto sarà energeticamente autosufficiente. La città-foresta ospiterà circa 30 mila persone. Vedrà la luce entro la fine del 2020. Obiettivo: sperimentare un nuovo modello di città per il futuro.

Bella sfida per uno dei luoghi più inquinati al mondo.

Data di aggiornamento: 09 Luglio 2017