Eugenio Borgna

La follia che è anche in noi

14 Luglio 2019 | Recensione di
La cover del libro
Scheda del libro
Einaudi
2019
€ 12,00

La follia che è anche in noi è il libro delle Vele di Einaudi che il professor Eugenio Borgna ha regalato ai suoi affezionati lettori. In una sintesi, certo poco rispettosa della densità e della complessità del libro, possiamo dire che Borgna non fa un’apologia del manicomio, ma prova una certa nostalgia per quel manicomio di Novara di cui è stato direttore e in cui ha potuto esercitare per anni una psichiatria gentile e rispettosa, che metteva al centro le relazioni tra persone. 

Borgna ha iniziato nella Clinica delle malattie nervose di Milano, poi è stato direttore del Manicomio femminile di Novara e dal 1978 primario di psichiatria dell’Ospedale di Novara fino al 2002. Ora, dalla sua lunga carriera può guardare indietro e fare bilanci, ma vuole anche guardare avanti, alla psichiatria del futuro: «Mi auguro che la psichiatria del futuro, quella italiana in particolare, possa ritrovare, sia nelle sue riflessioni teoriche sia nelle concrete forme di realizzazione, lo slancio ideale che ha nutrito la legge di riforma (Basaglia ndr) e la passione della speranza nei riguardi di ogni sofferenza psichica: riguardata nella sua dignità e nella sua umanità: nella sua nostalgia di ascolto e di dialogo».

È sempre stata decisiva la passione, l’anima, la relazione con cui gli psichiatri affrontano la follia (non guardando l’orologio). Un buon psichiatra deve avere come mete ideali la gentilezza, la sensibilità, l’intuizione e la grazia, la fantasia e l’immaginazione, la solidarietà e la speranza. Attitudini importanti per prendersi cura di persone fragili e angosciate, emarginate, ma qualità che renderebbero migliori anche tutte le nostre relazioni... Ultima considerazione: il professor Borgna mostrandoci la follia come una possibilità umana ci riporta al cuore delle problematiche, superando ogni contestualizzazione temporale.

Data di aggiornamento: 14 Luglio 2019